Bancaria n. 9/2021


Mensile dell'Associazione Bancaria Italiana

Editore
Bancaria Editrice
Anno
2021
Disponibilità
In uscita
Prezzo Copertina € 15,00
IVA assolta dall'editore

CONTRIBUTI - Note sull’economia di Dante e su vicende dei nostri tempi / Notes on Dante’s economic thinking and on events of our times
Riflettere sulle idee politico-economiche di Dante consente di ripercorrere in profondità i grandi temi dell’economia di ieri e di oggi, dall’uso del denaro alla creazione della ricchezza, dalla cupidigia alle frodi, ai comportamenti scorretti degli uomini e dei sovrani. La finanza ancora oggi soffre di rischi di instabilità, come dimostrato dalla crisi finanziaria globale, che possono essere contrastati solo da una risposta sovranazionale. Nuovi pericoli giungono dall’innovazione tecnologica e finanziaria, come dimostrano i recenti casi Wirecard e Greensill. E resta essenziale la lezione di Keynes contro il mito della mano invisibile e le degenerazioni di un capitalismo instabile e diseguale, di un’economia di mercato che non può essere lasciata in balia di sé stessa.

Reflecting on Dante’s political-economic ideas allows us to retrace in depth the great economic themes of yesterday and today, like the use of money and the creation of wealth, greed and frauds causing instability, the incorrect behavior of men and sovereigns. Finance still suffers from risks of instability, as demonstrated by the global financial crisis, which can only be countered by a supranational response. New dangers come from technological and financial innovation, as shown by the recent Wirecard and Greensill cases. Keynes’ lessons, against the myth of the invisible hand and the degenerations of an unstable and unequal capitalism, of a market economy that cannot be left at the mercy of itself, remain essential.
CONTRIBUTI - Sbagliando si impara: governare gli errori in banca nella prospettiva del conduct risk / Learning from mistakes: the governance of errors in banks with a view to conduct risk
Norme e orientamenti di vigilanza stanno puntando a una disciplina sempre più severa del conduct risk, per limitare o eliminare gli effetti negativi che può produrre per tutte le componenti del sistema finanziario. Anche le autorità di controllo, come dimostra la crisi finanziaria, non ne sono immuni. È importante che gli intermediari e il loro personale si adoperino al fine di prevenirne gli impatti. I sistemi di governance e di controllo interno, già molto sviluppati, rappresentano importanti meccanismi a presidio del conduct risk e devono essere fatti funzionare bene, nella forma e nella sostanza, con il contributo di tutti, per garantire che la condotta dell’intermediario e di chi lo rappresenta sia sempre allineata ai più alti standard di affidabilità. Le organizzazioni più performanti, anche in termini di fiducia del mercato, non si caratterizzano per l’assenza di errori, ma per la capacità di gestirli.

Supervisory rules and guidelines are aiming at an increasingly strict discipline of conduct risk, to limit or eliminate the negative effects it can produce for the financial system as a whole. Even supervisory authorities, as the financial crisis shows, are not immune. Financial institutions and their staff should work to prevent negative consequences of errors and mistakes. The governance and internal control systems, already highly developed, represent important mechanisms to monitor conduct risk and must be made to work well, in form and substance, to ensure that the conduct of institutions and their representatives is always aligned with the highest standards. The best performing organizations are not characterized by the absence of errors, but by the ability to manage them.
CONTRIBUTI - Il ruolo dei Consigli di amministrazione nel cambiamento strategico nelle banche / The strategic involvement of the Board of Directors in banks
Le attuali sfide di mercato pongono l’esigenza di una rivisitazione critica ed eventuale trasformazione dei modelli di business delle banche. I massimi organi della banca, e segnatamente il Cda, devono non solo essere coinvolti ma guidare tale processo. La difficoltà consiste nel fatto che governare la banca in una fase di cambiamento strategico è cosa diversa dal governarla in fasi di relativa continuità oppure limitarsi ad attività di analisi, approvazione e monitoraggio dei piani strategici. L’articolo propone riferimenti teorici e un modello operativo in grado di aiutare il Cda a sostenere la sfida descritta. Si tratta di disegnare e gestire nel modo più efficace possibile il cosiddetto processo di strategic involvement del Cda.

The increase in competition in the banking sector and the new external challenges (i.e. technology, Esg) make necessary a review and sometimes a transformation of the business models of banks. The Board of Directors must be involved in this process; moreover, it must lead it. The problem is: taking an active role in guiding a bank along a new strategic direction is very different from the more common activities of the Board: analysis and approval of strategic plan and monitoring of its implementation. The article suggests theoretical frameworks and organizational tools and processes to help the Board to fulfill its new role.
FORUM - Market effects of asset sales in banking: an empirical analysis / Cessioni di asset bancari: un’analisi empirica degli effetti di mercato
In this paper we study some highly debated research hypotheses on bank restructuring literature. Using a sample of asset sales transactions completed in 1999-2018 by listed banks in Oecd countries, we analyze cross-country market effects and shareholder value creation. We focus on the relative importance of deal and transaction characteristics such as the method of payment (cash vs. shares) and the asset country of operation (national vs. international) as deemed very important and controversial in the existant literature. The results show that market effects are greatest when buyers and sellers exchange assets operating in the same country (domestic transactions), while they are not affected by deal consideration (the method of payment). However, market effects are smaller the larger the size of the divestment operations.

In questo lavoro studiamo alcune ipotesi della ricerca sulla ristrutturazione delle banche molto dibattute e tuttora controverse. Con l’ausilio di un campione di transazioni di vendita completate da banche quotate nei paesi Ocse nel periodo 1999-2018, analizziamo la reazione dei mercati e la creazione di valore per gli azionisti rispetto ad alcune caratteristiche delle operazioni di ristrutturazione, come le modalità di pagamento (contanti vs. azioni) e la collocazione geografica del disinvestimento (nazionale vs. internazionale). I risultati empirici sugli effetti di mercato sono più marcati se la transazione riguarda asset nazionali mentre risulta meno rilevante la modalità di pagamento. La dimensione della cessione influenza la reazione dei mercati: l’impatto sui prezzi azionari è minore quanto più grande è l’operazione di disinvestimento.
SCENARI - La rivoluzione digitale nel settore finanziario e dei pagamenti / The digital revolution in the financial and payments sector
Il processo di digitalizzazione sta riguardando molti settori, ma non ha ancora radicalmente trasformato il comparto finanziario, specie nel Vecchio Continente. Alcuni spunti utili a capire il possibile scenario evolutivo del settore, e in particolare dei pagamenti, arrivano dalla trasformazione digitale che ha interessato il mondo della musica – i cui servizi sono per certi aspetti simili a quelli finanziari – e dall’efficacia dei modelli cinesi basati su ecosistemi di servizi non necessariamente finanziari. Per l’Europa, la chiave di volta potrebbe essere una più stretta collaborazione fra i grandi intermediari finanziari, che continueranno a ricoprire un ruolo fondamentale, e i protagonisti dell’innovazione del settore, quali le Fintech.

The digitalization process is affecting many industries, but it has not yet radically transformed the Financial sector, especially in Europe. Some useful ideas to understand the possible evolutionary scenario of the Financial industry, and in particular of payments, come from the digital transformation that has affected the world of music – whose services are in some respects similar to the financial ones – and from the effectiveness of Chinese models based on ecosystems of services that are not necessarily financial. For Europe, the key could be a closer cooperation between the large financial intermediaries, which will continue to play a crucial role, and the protagonists of innovation in the sector, such as Fintechs.
SCENARI - Il rischio sistemico: crisi finanziaria globale, crisi sovrana e crisi pandemica a confronto / Systemic risk: lessons learned comparing global financial crisis, European debt crisis, and Covid-19 crisis
Questo articolo analizza l’andamento del rischio sistemico nell’Area dell’euro durante i tre shock più significativi degli ultimi 20 anni: crisi finanziaria globale; crisi sovrana europea; crisi pandemica. Dall’analisi emerge che gli strumenti utilizzati dalle Autorità nazionali e internazionali per contenere l’impatto reale della crisi pandemica hanno consentito un incremento significativamente minore dello stress sistemico rispetto alla crisi finanziaria globale e alla crisi sovrana dell’Area dell’euro.

This article analyses systemic risk in the euro area during the three most significant shocks of the last 20 years: global financial crisis; European sovereign crisis; pandemic crisis. The analysis shows that the tools used by national and international authorities to contain the real impact of the pandemic crisis have allowed a significantly smaller increase in systemic stress than the global financial crisis and the European sovereign crisis.
FISCO E TRIBUTI - Oicr e persone fisiche che investono in start-up o Pmi innovative: caratteristiche e agevolazioni fiscali / Ucits and individuals investing in start-ups or innovative Smes: features and tax breaks
La nascita e lo sviluppo di imprese start-up innovative hanno formato oggetto, già dal 2012 e con successivi interventi normativi, di un quadro organico di disposizioni volte a incentivare gli investimenti in tali realtà, riconoscendo benefici fiscali a coloro che investono sia direttamente che attraverso Oicr o altre società. Tali benefici sono stati poi estesi anche alle Pmi innovative, con importanti integrazioni per le persone fisiche mentre l’Agenzia delle Entrate ha chiarito i requisiti richiesti agli Oicr che investono in start-up e Pmi innovative per essere considerati qualificati.

The birth and development of innovative start-ups have been, since 2012 and with subsequent regulations, at the core of an organic framework aimed at encouraging investments in these companies, recognizing sizeable tax benefits to those who invest directly or through Investment Funds. These benefits were then extended to innovative Smes, with important additions for individuals, while the Italian Revenue Agency clarified the requirements for Funds that invest in start-ups and innovative Smes to be considered qualified. 
SISTEMI GESTIONALI E RISCHI - Esgi Score: un sistema di misurazione delle performance non finanziarie delle banche italiane / Esgi Score, an indicator of Esg performances of Italian banks
Le banche sono sempre più impegnate in comportamenti responsabili e sostenibili. È quindi importante poter discernere tra iniziative autentiche e un approccio olistico alla responsabilità ambientale, sociale e di buona governance, rispetto a strategie di pura comunicazione. Un nuovo indicatore, l’Esgi Score, è volto a misurare e comparare l’impegno delle banche e a verificare la capacità di mantenere standard elevati, valutando sia gli impatti diretti che quelli indiretti. L’Esgi Score è stato testato su un campione di 38 banche italiane. La misurazione degli impatti diretti e indiretti è effettuata sulla base delle informazioni disponibili nella documentazione pubblica resa disponibile online, evidenziando l’opportunità di un incremento dei livelli di trasparenza, in particolare per valutare gli impatti delle attività di finanziamento e investimento.

Banks are increasingly committed to responsible and sustainable behavior. It is therefore important to be able to discern between authentic initiatives and a holistic approach to environmental, social and good governance responsibility, compared to pure communication strategies. A new indicator, the Esgi Score, aims to measure and compare the commitment of banks and to verify the ability to maintain high standards, assessing both direct and indirect impacts. The Esgi Score was tested on a sample of 38 Italian banks. The measurement of direct and indirect impacts is carried out on the basis of the information available in the public documentation made available online, highlighting the desirability of increasing levels of transparency, in particular to assess the impacts of credit and investment activities. 
TECNOLOGIE - Come il digitale premia le performance delle banche: i campioni digitali in Italia e in una prospettiva globale / Bank Digital Champions in Italy and in a global perspective: how digital banking rewards performance
Durante la crisi sanitaria si è assistito a un’accelerazione delle competenze digitali delle banche: le limitazioni hanno innescato azioni di supporto ai clienti e di ripensamento delle modalità di lavoro. In questo contesto Deloitte ha condotto la quarta edizione del Digital Banking Maturity, uno studio a livello globale con il coinvolgimento di 318 banche in 39 paesi per identificare i trend in atto nel settore e gli impatti della digitalizzazione sulle performance aziendali. I risultati, che mostrano un sensibile progresso delle banche italiane tra il 2018 e il 2020, evidenziano che i player più evoluti dal punto di vista digitale (Digital Champion) si distinguono per una performance superiore ai competitor su alcuni indicatori chiave (ad esempio, Roe superiore di 2 punti e Cost/income inferiore di 4 punti).

During the Covid-19 crisis, there was an acceleration of banks’ digital skills: the limitations have triggered actions to support customers (e.g. fully digital processes), and to rethink the way banks were used to work. Against this backdrop, Deloitte conducted the fourth edition of the Digital Banking Maturity, a global benchmark research involving 318 banks in 39 countries to identify trends in the industry and impact of digitalization on business performances. The results showed, along with a clear improvement of Italian banks, that the most digitally advanced players (Digital Champions) outperformed their competitors on some key balance sheet indicators (e.g. Roe + 2 p.p., Cost/income - 4 p.p.).



Ti potrebbe interessare anche