Le banche e il loro azionariato


Un rapporto da migliorare, un`opportunità da cogliere per un marketing relazionale di successo

di: Intermatrix Italia

Editore
Bancaria Editrice
Anno
1995
Pagine
82
Disponibilità
Esaurito
Prezzo di copertina€ 30,00
Prezzo Internet Sconto 5% € 28,50
IVA assolta dall'editore

Presentazione

La ricerca "Le banche e il loro azionariato", promossa dal Servizio Comunicazione bancaria dell`ABI, è il frutto di un progetto avviato nell`ambito della Commissione Tecnica per il marketing, la comunicazione e l`innovazione finanziaria ed è stata realizzata da Intermatrix Italia, società di ricerche di Milano. L`iniziativa si è avvalsa della collaborazione di un apposito Comitato tecnico scientifico costituito nell`ambito della Commissione, presieduto da Cesare Rossi (ABI) e composto da Andrea Anesini (Deutsche Bank); Stefano Bellu (Acri); Consalvo D`Antonio (Crediop); Riccardo De Bruyn (Associazione Nazionale fra le banche popolari); Francesco Galeno Mellucci (Istituto Bancario S. Paolo di Torino); Claudio Morotti (Banco Ambrosiano Veneto); Giorgio Pesce (Banca Popolare di Novara); Massimo Pezzali e Carlo Razzauti (Credito Italiano); Luciano Serpagli (Cariplo). Il team di ricerca è stato guidato da Antonio Cammareri ed Emilio Cimadori di Intermatrix Italia


La diffusione dell`azionariato privato presso un numero sempre maggiore di banche, come conseguenza delle trasformazioni strutturali intervenute negli ultimi anni, è un fenomeno di estremo rilievo per il sistema bancario. La ricerca promossa da ABI e Intermatrix si propone di valutare tale fenomeno, per individuare le rilevanti opportunità (e le minacce) che possono derivare dall`azionariato diffuso ed i conseguenti comportamenti che le banche devono attuare per ottimizzare i rapporti con gli azionisti-clienti. In particolare lo studio: - individua un modello di marketing relazionale ideale (obiettivi; leve da attivare; strumenti da impiegare); - traccia le linee guida per stabilire un sistema di relazione efficace; - illustra i principi metodologici per la conduzione di una ricerca quantitativa presso gli azionisti (contenuto del questionario; istruzioni per l`elaborazione e l`analisi delle risposte). Dalla buona relazione con gli azionisti la banca potrà infatti trarre rilevanti risultati nel rapporto di clientela, risposte positive in termini di apporto di capitale di rischio e, più in generale, una convinta adesione alle proprie scelte operative.

1. IL PROFILO DEGLI INVESTITORI IN AZIONI BANCARIE
1.1 Il vissuto dell'investimento
1.2 La soddisfazione
1.3 I fattori differenzianti
1.4 Le tipologie
2. IL MARKETING DI RELAZIONE
2.1 Gli obiettivi
2.2 Le leve
2.3 Gli strumenti
3. LE LINEE GUIDA
3.1 I principi di fondo
3.2 I pre-requisiti
3.3 I modelli e gli indirizzi
3.4 Le raccomandazioni
3.5 Conclusioni
4. IL MANUALE DI CONDUZIONE DELLA RICERCA QUANTITATIVA
4.1 Premessa
4.2 Il campione
4.3 Il questionario
4.4 L'analisi dei dati
4.5 Appendice