Bancaria n. 9/2018


Mensile dell'Associazione Bancaria Italiana

Editore
Bancaria Editrice
Anno
2018
Disponibilità
In uscita
Prezzo Copertina € 15,00
IVA assolta dall'editore

CONTRIBUTI - Rischi, regole, fallimenti: è imperfetta la banca? / The imperfect bank: risks, regulation and the possible change
Le banche sono «imperfette» nei loro meccanismi di gestione. Le cause sono riconducibili alle funzioni da esse svolte all’interno del sistema finanziario e del sistema economico, alle scelte nell’assunzione e nella gestione dei rischi. Le banche possono perciò essere investite da crisi e, spesso, da sentimenti di sfiducia. Per questo è necessario porsi alcune domande: se le banche sono necessarie e ancora utili, e se altri soggetti possono svolgerne meglio le funzioni; se i modi di «fare banca» possono essere migliorati per ridurne le «imperfezioni»; se le regole poste ai modi di «fare banca» sono efficaci per come sono definite e su quali impostazioni economiche e idee e visioni politiche si fondano. I temi sono analizzati da tre prospettive di lettura, diverse e legate tra loro: l’economia della banca e l’essenza dei suoi meccanismi di gestione; i rischi del sistema economico e finanziario e la capacità della banca di gestirli contribuendo a contenere le condizioni di squilibrio che li caratterizzano; l’impatto, positivo o problematico, dell’attività bancaria sulle persone e sulla società.

Assuming and managing risks is the main scope of the banks, and this can bring about imperfections, crises and reputational impacts. So it is necessary to ask if the banks are still necessary or if other subjects are more useful and efficient. On the other hand, how can we reduce bank imperfections, and how make sure that banking regulation and supervision gives a positive contribution to stability and growth.
CONTRIBUTI - Il lavoro in banca nell’era digitale / A new bank and a new labor in the digital era
Il settore bancario è tra i più coinvolti nella sfida della digitalizzazione, in competizione, tra l’altro, con operatori non bancari che offrono servizi senza i vincoli che invece gravano sulle banche. I profondi cambiamenti in atto nel settore bancario incidono, oltre che sull’organizzazione e sul mercato del lavoro, sulle regole del diritto del lavoro e sindacale che devono adeguarsi a un nuovo contesto che, tra l’altro, comporta il superamento delle stesse nozioni di spazio e di tempo della prestazione lavorativa su cui sono state edificate le strutture normative che disciplinano il rapporto di lavoro.

The banking sector is deeply involved in the challenge of digital transformation, competing with non-bank operators, like Fintech, that are subject to less restrictive regulation. The profound changes will not only affect the work organization and the labour market, but also the rights of workers and unions. This means gradually moving beyond the notion regarding the traditional work schedules and locations that have been embedded in employment relationships for decades.
FORUM - Analisi statistica e della performance dei principali Reit italiani ed europei / Statistic and performance analysis of the main Italian and European Reits
Le società di investimento immobiliare quotate sono state introdotte al fine di proporre uno strumento di investimento immobiliare alternativo ai fondi immobiliari quotati. L’articolo confronta la performance e il rischio dei principali Reit (Real estate investment trusts) quotati sul mercato italiano con un campione di veicoli quotati in diversi paesi europei. I risultati mostrano che i Reit analizzati presentano una bassa volatilità, dei rendimenti contenuti, dei coefficienti di correlazione, in media, abbastanza modesti e un indice di Sharpe che evidenzia una performance dei titoli non sufficiente a remunerare il rischio assunto.

Real estate investment trusts have been introduced in order to propose an alternative to listed real estate funds. The article compares the performance and the risk of the main Italian and European Reits. The results show that the Reits have a low volatility, contained returns, correlation coefficient, on average, low and a Sharpe ratio that point out a performance of the securities lower not proportional with respect to the risk assumed.
SISTEMI GESTIONALI E RISCHI - Il nuovo modello di regolamentazione: come cambia la pianificazione strategica in banca / The new regulation model in banks: impacts on strategic planning and business models
I nuovi scenari regolamentari e competitivi condizionano le strategie delle banche, ponendo la funzione di P&C al centro del cambiamento con un importante ruolo da svolgere nell’identificazione di nuovi modelli di business, nella definizione degli scenari e delle vision e, soprattutto, nella costruzione di nuovi piani strategici. La sfida che la P&C si trova ad affrontare riguarda la compatibilità tra obiettivi e vincoli e la necessità di coniugare pressioni opposte: quelle del management sui profitti e sugli obiettivi di business e quelle della Vigilanza sulla gestione dei rischi e della stabilità. Una prospettiva di rilievo diviene, quindi, quella della valutazione della adeguatezza dei modelli di pianificazione tenuto conto dell’evoluzione dei fattori di contesto.

The new regulatory and competitive scenario impacts on banks strategies, placing the P&C function at the center of change with an important role to play in identifying new business models and defining new strategic plans. The challenge for P&C function is the compatibility between strategic objectives and regulatory constraints and the need to combine opposite pressures: those of management on profits and business and those of the Supervision on risk and stability
FINANZA - Sostenibilità e diversità nelle società quotate italiane nel Rapporto Consob sulla corporate governance / Sustainability, diversity, governance: the role of Esg in the Consob Report on Italian listed companies
Negli ultimi anni è cresciuta la consapevolezza da parte delle società quotate della rilevanza di tematiche di natura non finanziaria, legate ad aspetti ambientali, sociali e di governance, grazie anche al ruolo dei regolatori, nazionali ed europei, e degli investitori istituzionali. Con riferimento alla diversità di genere nei board, molti paesi hanno adottato iniziative volte a incentivare una maggiore presenza femminile nei CdA delle società quotate. Anche il tema della diversità di competenze, formazione, professionalità, provenienza geografica è sempre più spesso richiamato nei Codici di autodisciplina delle società quotate. Con riguardo alla sostenibilità, la direttiva europea 2014/95 ha richiesto alle società di maggiori dimensioni la pubblicazione di una dichiarazione non finanziaria, attraverso cui rendicontare sulle politiche ambientali, sociali, attinenti al personale.

The attention of listed companies to non-financial information has significantly grown, related to environmental, social and governance issues, thanks to the role played by national and European regulators and by institutional investors. With reference to gender diversity in the listed companies boards, the female presence has increased thanks to legislative and self-regulatory initiatives adopted. Also diversity of competences, training, professional background, geographical origin is increasingly quoted in the Self-Regulatory Codes of listed companies. With regard to sustainability, the 2014/95 directive required large undertakings to prepare a non-financial statement containing information relating to at least environmental, social and employee-related matters.
FINANZA - L’intermediazione immobiliare e i gruppi bancari italiani: il caso Intesa Sanpaolo Casa / Banks and Real estate market in Italy: the case of Intesa Sanpaolo Casa
Il mercato dell’intermediazione immobiliare in Italia è caratterizzato da un numero molto elevato di operatori attivi soprattutto nel segmento residenziale e, a partire dagli ultimi anni, anche da aziende appartenenti a gruppi bancari. Gli operatori di matrice bancaria presentano caratteristiche e adottano politiche di vendita e di gestione diverse rispetto alla media del mercato. Il ruolo delle agenzie immobiliari di matrice bancaria viene analizzato attraverso lo studio del caso Intesa Sanpaolo Casa. L’analisi prende in considerazione i mandati ricevuti dalla data di avvio dell’attività dell’impresa e valuta sia i tempi di vendita che i prezzi applicati nelle transazioni concluse, evidenziando un approccio al mercato con caratteristiche distintive.

The real estate brokerage market in Italy, with many different players mainly in the residential segment, has seen in recent years new players affiliated to banking groups starting their business. The new players adopt selling and management policies diverging with the average market standards. The aim of the article is to evaluate the role ofbanking groups’ affiliated brokers and to underline their key features by analyzing the case study of Intesa Sanpaolo Casa. The analysis considers all selling orders managed by the firm since its inception and evaluates the time on the market and the pricing for all transactions executed, underlining the main differences with standard real estate brokers.



Ti potrebbe interessare anche