La performance dei fondi comuni d'investimento


Metodologie e indicatori per la valutazione: risk-adjusted performance, style analysis e performance attribution

di: Fabiano Colombini, Andrea Mancini, Silvia Mannucci

Editore
Edibank
Anno
2003
Pagine
248
ISBN
88-449-0310-5
Disponibilità
Disponibile
Prezzo Copertina € 20,00
IVA assolta dall'editore

Presentazione

L'industria dei fondi comuni d'investimento mobiliare ha assunto negli ultimi anni dimensioni e rilevanza sempre crescenti, grazie alla capacità delle SGR di soddisfare sempre più le esigenze dei risparmiatori, puntando sull'innovazione e sulla diversificazione dei prodotti, sulla qualità della consulenza, sull'attivazione di nuovi canali distributivi e, soprattutto, sugli interessanti risultati derivanti dalle loro scelte di portafoglio.
In tale contesto diviene fondamentale disporre di idonei strumenti per la valutazione della performance dei fondi, conoscendo finalità e caratteristiche delle metodologie e degli indicatori maggiormente utilizzati.
Il volume focalizza l'attenzione innanzitutto sulle scelte di asset allocation, con particolare riguardo alla definizione e all'utilizzo del benchmark, base di partenza per le strategie di investimento e metro di paragone per la valutazione e la scomposizione della performance.
L'analisi entra nel vivo con la presentazione degli indici di rendimento e di rischio; queste due famiglie costituiscono la base per una terza tipologia di indicatori: i risk-adjusted performance (RAP) che, rapportando il rendimento del fondo alla sua rischiosità, forniscono la più corretta misurazione di performance.
Le informazioni ricavate dalla metodologia RAP possono essere integrate mediante la style analysis, la quale considera il problema della composizione delle principali asset classes per i riflessi sui rendimenti del fondo nel tempo.
La trattazione si arricchisce infine con gli interessanti, se pur complessi, modelli di performance attribution, per determinare i singoli contributi al rendimento del portafoglio, individuando punti di forza e di debolezza e assumendo eventuali misure correttive.
Il taglio accademico, il linguaggio chiaro e lineare, la ricchezza di esempi e casi pratici fanno del volume un interessante punto di riferimento per quanti vogliono conoscere gli strumenti valutativi e di monitoraggio della performance dei fondi comuni di investimento.

1. ASPETTI STRUTTURALI E FUNZIONALI
1.1 Caratteristiche e funzioni
1.2 Valutazione del portafoglio
1.3 Struttura
1.4 Attivo e passivo
1.5 Classificazione
1.6 Industria mobiliare in Italia
2. ASPETTI GESTIONALI
2.1 Definizione degli indirizzi strategici
2.2 Revisione della composizione del portafoglio
2.3 Asset allocation
2.4 Benchmark
2.5 Politiche di gestione
2.6 Stili di gestione
3. RENDIMENTO
3.1 Rendimento in costanza di capitale
3.2 Time-weighted rate of return
3.3 Rendimento delle quote
3.4 Money-weighted rate of return
3.5 Influsso delle commissioni sul rendimento
3.6 Persistenza del rendimento
4. RISCHIO
4.1 Deviazione standard
4.2 Rischio sistematico e rischio non sistematico
4.3 Downside risk
4.4 Value at risk
5. RISK-ADJUSTED PERFORMANCE
5.1 Introduzione
5.2 Indice di Sharpe
5.3 Indice di Sortino
5.4 Risk-adjusted rate di Morningstar
5.5 Indice di Modigliani
5.6 Information ratio
5.7 Indice di Treynor
5.8 Alfa di Jensen
5.9 Performance in presenza di timing
5.10 Caso Unibanca Spa
6. STYLE ANALYSIS
6.1 Introduzione
6.2 Asset class factor models
6.3 Metodologie
6.4 Asset mix effettivo dell`investitore
6.5 Misurazione della performance
6.6 Prospettive della style analysis
7. PERFORMANCE ATTRIBUTION
7.1 Introduzione
7.2 Approccio tradizionale
7.3 Investimenti multicurrency
7.4 Copertura del rischio di cambio
7.5 Caso Gestielle Asset Management SGR
7.6 Problemi applicativi