Guida pratica alla tassazione delle attività finanziarie 2019


di: Enzo Mignarri

Editore
Bancaria Editrice
Anno
2019
Pagine
448
ISBN
978-88-449-1189-8
Disponibilità
Disponibile
Prezzo di copertina€ 30,00
Prezzo Internet Sconto 10% € 27,00
IVA assolta dall'editore

QUANTITÀ PREZZO
Da 10 a 49 pezzi € 24,00
Da 50 pezzi € 21,00
Presentazione

L’edizione 2019 della Guida pratica alla tassazione delle attività finanziarie - aggiornata con tutti i più recenti provvedimenti in materia - risulta ampiamente rinnovata e ulteriormente arricchita nei contenuti per le importanti novità intervenute. Dal periodo di imposta 2019, la disciplina della tassazione delle rendite finanziarie si caratterizza per il completo abbandono, per i soggetti residenti, della distinzione tra partecipazioni qualificate e non qualificate che si rifletteva nella differente tassazione dei relativi proventi, dividendi e plusvalenze.

Il recepimento delle cosiddette direttive Atad ha comportato poi incisive modifiche alle norme sull’individuazione dei paesi a regime fiscale privilegiato, alle disposizioni sulle società controllate estere e al regime applicabile ai dividendi e alle plusvalenze provenienti da Stati o territori a regime fiscale privilegiato. Ulteriori modifiche sono state apportate alla normativa sulla previdenza complementare, alle norme in materia di accesso all’archivio dei rapporti finanziari, sullo scambio automatico di informazioni, sui titoli di solidarietà del Terzo settore. Pure nella legge di bilancio per il 2019 sono state inserite varie disposizioni che interessano le attività finanziarie quali la rideterminazione del valore di acquisto delle partecipazioni non negoziate nei mercati regolamentati, l’abolizione dell’imposta sul reddito di impresa (Iri), le nuove norme sui piani individuali di risparmio (Pir) e sui fondi per il venture capital.

Viene dato conto anche degli obblighi imposti agli intermediari finanziari con riguardo ai cosiddetti depositi dormienti, ivi comprese le polizze assicurative. Non mancano, anche in questa edizione, numerosi riferimenti alle istruzioni e ai chiarimenti forniti dall’Agenzia delle Entrate che hanno riguardato, tra l’altro, i premi di risultato e il welfare aziendale, le valute virtuali, il regime Iva del servizio di consulenza in materia di investimenti, il requisito della "commercialità" richiesto per usufruire della pex, il trattamento fiscale dei classic repo e dei proventi derivanti da fondi immobiliari esteri. Sui casi dubbi di individuazione della residenza fiscale vengono esposte le nuove tie-breaker rules definite dall’Ocse. Si fa riferimento anche ad alcune importanti sentenze della Corte di Cassazione. In tale ricco e articolato quadro di novità, la Guida continua così a caratterizzarsi come immediato e agile strumento di consultazione della disciplina vigente sulle rendite finanziarie e del trattamento dei singoli strumenti di investimento attraverso un aggiornatissimo ed esaustivo insieme di schede riepilogative opportunamente annotate.

Introduzione
Premessa
1. Organizzazione della Guida
2. Aspetti generali
3. I redditi finanziari nel Tuir
    3.1 I redditi di capitale
    3.2 I redditi diversi
    3.3 I redditi di impresa
    3.4 L’Imposta sul reddito delle società (Ires)
    3.5 La disciplina dei trust
4. L’imposta sostitutiva sui redditi di capitale
5. I regimi di tassazione
    5.1 Il regime dei piani individuali di risparmio (Pir)
6. La valutazione delle attività finanziarie nel reddito di impresa
7. Imposte indirette e patrimoniali
8. Lo scambio automatico di informazioni
9. L’Archivio dei rapporti finanziari
10. Le norme sulla white list e i regimi fiscali privilegiati
A. Imposte dirette sulle attività finanziarie in possesso di residenti
• Attività finanziarie italiane
    A.1 Depositi bancari
    A.2 Depositi postali
    A.3 Titoli dello Stato ed equiparati
    A.4 Obbligazioni e titoli similari
    A.5 Pronti contro termine e riporti su titoli e valute
    A.6 Gestioni individuali di patrimoni mobiliari
    A.7 Oicr istituiti in Italia diversi dagli immobiliari
    A.8 Finanziamenti dei soci alle società cooperative e loro consorzi
    A.9 Altri titoli e contratti
    A.10 Azioni e strumenti similari
    A.11 Esempi sul trattamento degli utili
    A.12 Contratti di associazione in partecipazione
    A.13 Oicr immobiliari istituiti in Italia
    A.14 Operazioni di prestito titoli
    A.15 Fondi pensione
    A.16 Piani individuali pensionistici (Pip)
    A.17 Forme pensionistiche complementari: il regime transitorio
    A.18 Trattamento di fine rapporto (Tfr)
    A.19 Polizze di assicurazione a copertura rischi
    A.20 Polizze di assicurazione con finalità finanziaria
    A.21 Contratti di capitalizzazione
    A.22 Rendite aventi funzione previdenziale
    A.23 Società di investimento immobiliare quotate (Siiq)
• Attività finanziarie estere
1. Premessa
2. Monitoraggio e tassazione dei redditi di fonte estera
    A.24 Depositi bancari
    A.25 Obbligazioni e titoli similari
    A.26 Pronti contro termine e riporti su titoli e valute
    A.27 Operazioni di prestito titoli
    A.28 Oicr esteri collocati in Italia
    A.29 Exchange Traded Funds (ETF)
    A.30 Azioni e strumenti similari e titoli atipici emessi da società residenti in Stati o territori diversi da quelli a regime fiscale privilegiato
    A.31 Azioni e strumenti similari e titoli atipici emessi da società residenti in Stati o territori a regime fiscale privilegiato
    A.32 Disposizioni sulle Controlled Foreign Companies (CFC)
    A.33 Contratti di associazione in partecipazione
    A.34 Contratti di assicurazione sulla vita e di capitalizzazione
    A.35 Il credito di imposta per i redditi prodotti all’estero
    A.36 Le convenzioni internazionali contro le doppie imposizioni e gli altri accordi fiscali
B. Imposte sulle plusvalenze e sugli altri redditi diversi
B.1 Plusvalenze da realizzo di partecipazioni e altri redditi diversi soggetti ad imposta sostitutiva
B.2 Plusvalenze da realizzo che concorrono integralmente alla formazione del reddito complessivo
C. Imposte dirette sulle attività finanziarie italiane in possesso di non residenti
C.1 Tassazione dei proventi percepiti da residenti in Stati o territori che consentono un adeguato scambio di informazioni (white list)
C.2 Tassazione dei proventi percepiti da residenti in Stati o territori a regime fiscale privilegiato
C.3 Stati o territori fiscalmente privilegiati di cui all’art. 2, comma 2 bis, del Tuir
C.4 Stati o territori che consentono un adeguato scambio di informazioni (white list) di cui al d.lgs. n. 239/96
D. Imposte indirette sulle attività finanziarie
D.1 Imposta di bollo sugli estratti di conto corrente e rendiconti dei libretti di risparmio e sulle comunicazioni relative ai prodotti finanziari
D.2 Imposta di bollo speciale sulle attività oggetto di emersione ancora segretate
D.3 Imposta sul valore dei prodotti finanziari, dei conti correnti e dei libretti di risparmio detenuti all’estero - Ivafe
D.4 Imposta sul trasferimento di azioni e altri strumenti finanziari partecipativi
D.5 Imposta sulle transazioni finanziarie su strumenti derivati (Otc)
D.6 Imposte sulle successioni e donazioni