L'integrazione dei fattori di rischio climatici e ambientali


Strategia, framework risk management, propensione al rischio, stress test e informativa al pubblico

In sintesi

La vigilanza bancaria della BCE ha di recente reso note le proprie aspettative sulle modalità con cui le banche devono gestire i rischi climatici e ambientali. L'EBA ha lanciato una consultazione pubblica sia sulla gestione e sulla supervisione dei "rischi ESG" sia sulle norme tecniche di attuazione (ITS) dell’ informativa del terzo pilastro sui rischi ambientali, sociali e di governance. In linea con la crescente importanza dei cambiamenti climatici per l’economia e con i maggiori dati disponibili che ne dimostrano l’impatto finanziario sulle banche, la BCE terrà conto dei rischi climatici nella prossima prova di stress del 2022.

All’interno di una piattaforma formativa più ampia dedicata al tema «ESG», ABIFormazione propone un’iniziativa formativa che prende le mosse dalle aspettative che la BCE ha indicato, in quanto individuano un percorso per step utile all’intero settore che coinvolge in maniera trasversale diverse aree della banca.

Data
30/31 marzo e 1 aprile 2021
Sede

Aula virtuale, attraverso piattaforma dedicata, con possibilità di interazione real time con i docenti

Anno
2021
Richiedi informazioni

Primo incontro
Aspettative relative a «strategia aziendale e informativa»
30/03/2021
30/03/2021
Secondo Incontro
Aspettative relative al «framework risk management» e alla «gestione dei rischi»
31/03/2021
31/03/2021
Terzo incontro
Aspettative relative alla governance e alla propensione al rischio
01/04/2021
01/04/2021
*Prezzo associato ABI
Elisa Isacco
e.isacco@abiservizi.it
06.6767.517