I nuovi orientamenti EBA sui fattori di rischio in ambito antiriciclaggio: novità e impatti operativi per le banche


In sintesi

Lo scorso 8 luglio è stata pubblicata la traduzione in lingua italiana degli Orientamenti EBA sui fattori di rischio di riciclaggio che, oltre a rafforzare gli approcci basati sul rischio delle istituzioni finanziarie, agevola lo sviluppo di una vigilanza più efficace.

Tra le principali novità meritano una particolare attenzione il rafforzamento dei requisiti sulle valutazioni dei rischi individuali e aziendali e sulle misure di adeguata verifica della clientela, le nuove indicazioni ai fini dell’identificazione dei titolari effettivi e le modalità di adempimento degli obblighi sul rafforzamento dell’adeguata verifica della clientela in relazione ai paesi terzi ad alto rischio. Sono stati introdotti, inoltre, nuovi orientamenti settoriali applicabili ai servizi di disposizione di ordine di pagamento (cd. PISP) ed ai servizi di informazione sui conti (cd. AISP), nonché ai servizi di corporate finance.

Uno specifico approfondimento è dedicato all’uso di soluzioni innovative per verificare l’identità dei clienti in quanto le cd. “non-face-to-face interactions” stanno acquistando sempre più rilevanza, soprattutto dopo la pandemia da Covid-19 con le conseguenti restrizioni di movimento e aumento dell’uso di nuove tecnologie per l’identificazione e la verifica. 

In questo scenario ABIFormazione organizza una giornata formativa in aula virtuale con l’obiettivo di trasferire le conoscenze utili a individuare le novità normative e le relative ricadute operative anche attraverso l’analisi di casi concreti.

 

Data
15 ottobre 2021
Sede

Aula virtuale, attraverso piattaforma dedicata, con possibilità di interazione real time con i docenti

Anno
2021
Richiedi informazioni

Elisabetta Anichini
e.anichini@abiformazione.it
06.6767.251