È la realtà. Solo un po' aumentata


28-03-2017

Il futuro sarà della realtà aumentata, perché è affascinante e utile. Sempre che diventi di moda e accettata da chi è intorno

Ildegarda Ferraro

Non vedo risposte e allora le scrivo un sms: “Scusa ti decidi ad accettare la mia amicizia su Snapchat? Ho piccoli esperimenti in mente e non posso farli con chiunque. Ho bisogno di provare con te”. La risposta arriva con un po’ di fatica: “Scusa mamma, non vado mai su Snapchat ormai. Da che Instagram ha messo a punto ‘Stories’ uso sempre questa via”. E io come faccio ad usare la strada più semplice per provare un minimo di realtà aumentata? Poi una sera sono a cena con alcuni colleghi e mi arriva una richiesta di amicizia su Snapchat da Londra. Rispondo subito: “Ciao, come stai? Non pensavo mi trovassi, sono qui per sperimentare” e lui: “Anche io, il mio giovane nipote mi sta dando lezioni…”

Si chiama realtà aumentata, l’Augmented Reality o anche solo AR, ed è un mix tra quello che esiste e quello che possiamo solo immaginare. Qualche mese fa andava abbastanza il gioco Pokemon Go, la caccia attraverso lo smartphone a mostriciattoli che si materializzavano nella realtà vista dallo schermo.


CONTINUA SU BANCAFORTE

Servizi e prodotti online