Attualmente sei su:

Controlli Interni Handbook

Il coordinamento e le attività delle funzioni di controllo interno e gli Organi di governo societario

di Rupert N. Limentani, Normanna Tresoldi

Guarda l'intervista a Normanna Tresoldi »


Editore Bancaria Editrice 
Anno 2014 
Pagine 212 
ISBN 978-88-449-1006-8 
Codice 200008181 
Disponibilità Disponibile 
Valutazione
Prezzo di copertina € 25,00

Prezzo Internet

Sconto 10%

€ 22,50
  • Presentazione
  • Indice
Le funzioni di controllo hanno un ruolo fondamentale nel sistema di governo delle banche, a presidio della stabilità e del rapporto fiduciario con gli stakeholder. La maggiore attenzione rivolta dai Regolatori al sistema dei controlli e al suo sviluppo ha infatti costituito una delle principali linee di policy degli ultimi anni, per assicurare il presidio dei rischi, prevenire danni alla reputazione, garantire adeguate informazioni agli Organi aziendali. A fronte di un sistema di controlli molto più articolato rispetto al passato, assume particolare rilevanza il coordinamento tra le sue diverse componenti, per garantirne al massimo l’efficacia.

L’Handbook dei controlli interni è stato quindi concepito con l’intento di fornire alle banche strumenti utilizzabili nelle realtà operative, offrendo una serie di schemi ideati per individuare le varie tipologie di controllo e indicazioni di natura pratica su come diverse funzioni di controllo possano operare in modo coordinato, anche in rapporto agli Organi di governo societario.
Il testo si compone di linee guida, tracce, indicazioni operative per:
  • l’individuazione delle attività di controllo;
  • la predisposizione dei relativi flussi informativi;
  • la strutturazione di un’ adeguata attività di reporting, tramite i tableau de bord delle funzioni aziendali di controllo, che costituiscono la reportistica trimestrale per gli Organi aziendali;
  • la predisposizione dei piani annuali delle funzioni di controllo;
  • la definizione di linee guida per la predisposizione del documento relativo al Risk Appetite Framework e alle Operazioni di maggior rilievo;
  • la strutturazione delle attività dell’Organismo di Vigilanza;
  • la predisposizione della policy aziendale che regola anche i rapporti contrattuali di outsourcing delle funzioni aziendali di controllo.
La parte più significativa della sezione tabellare del volume riguarda lo schema ideato a supporto del documento di coordinamento delle funzioni di controllo, che fornisce per ognuna delle funzioni una sintesi di possibili controlli implementabili, raggruppati per ambito o area tematica. Per ogni controllo viene fornito il riferimento normativo che ne è alla base ed esplicitato se esso è eseguito direttamente dalla funzione owner oppure se può essere demandato ad altra funzione, per evitare sovrapposizioni.

Tale schema è disponibile anche in formato elettronico.

Il volume è completato da un’Appendice che propone un esempio di gap analysis relativa all’autovalutazione degli Organi aziendali e al coinvolgimento delle funzioni aziendali di controllo nello svolgimento della stessa.

Prefazione

 

Introduzione

 

Capitolo 1 - Come organizzare un sistema dei controlli coordinato

1.1 L’assetto organizzativo della banca 
1.2 Il sistema dei controlli interni 
1.3 La gestione dei controlli interni
1.4 Il ruolo degli Organi aziendali in rapporto al sistema dei controlli 
1.4.1 Organo con funzione di supervisione strategica 
1.4.2 Organo con funzione di gestione 
1.4.3 Presidente del Consiglio di Amministrazione 
1.4.4 Deleghe 
1.4.5 Amministratore Delegato 
1.4.6 Direttore Generale 
1.4.7 Responsabilità dell’Amministratore Delegato e del Direttore Generale 
1.4.8 Organo con funzione di controllo 
1.4.9 Comitati endoconsiliari 
Il Comitato Esecutivo 
Il Comitato per il Controllo Interno 
Il Comitato Rischi 
Il Comitato Nomine 
Il Comitato Remunerazioni 
1.5 Le responsabilità delle funzioni aziendali di controllo
1.5.1 I controlli di secondo livello per la gestione dei rischi 
La funzione di Risk Management 
La funzione di Controllo Crediti
Controlli specifici sulle garanzie a supporto di affidamenti 
La funzione di Compliance 
La funzione Antiriciclaggio 
1.5.2 I controlli di terzo livello per la gestione dei rischi
La funzione di Revisione Interna (Internal Audit) 
1.5.3 Le altre funzioni di controllo
La funzione di Convalida 
Organismo di Vigilanza ex d.lgs. 231/2001
Dirigente Preposto alla redazione dei documenti contabili 
Revisore Legale 
1.5.4 Le principali interrelazioni tra le funzioni di controllo 
I flussi informativi generali

Capitolo 2 - Come coordinare le attività delle funzioni di controllo e predisporre i flussi informativi

2.1 Principi generali per il coordinamento dei controlli 
2.2 I controlli
2.3 I flussi informativi 
2.4 Mappa dei controlli e dei rispettivi flussi informativi 
2.4.1 Controlli di pertinenza della funzione di Internal Audit 
2.4.2 Controlli di pertinenza della funzione di Compliance 
2.4.3 Controlli che possono essere demandati ai presidi specialistici di Compliance 
2.4.4 Controlli di pertinenza della funzione Antiriciclaggio
2.4.5 Controlli di pertinenza della funzione di Risk Management 
2.4.6 Controlli di pertinenza del Dirigente Preposto 
2.4.7 Controlli di pertinenza dell’Organismo di Vigilanza ex d.lgs. n. 231/2001 
2.5 Principali flussi informativi 
2.6 Il sistema di reporting aziendale 
2.6.1 Schema esemplificativo di Compliance Risk Report 
2.6.2 Schema esemplificativo di Antiriciclaggio Risk Report 
2.6.3 Schema esemplificativo di Risk Management Report 
2.6.4 Schema esemplificativo di Internal Audit Report 

Capitolo 3 - Come predisporre i documenti aziendali e implementare i processi

3.1 I piani annuali delle funzioni aziendali di controllo 
3.1.1 Piano annuale di Compliance 
Linee guida 
Struttura del Compliance Plan 
3.1.2 Piano annuale di Antiriciclaggio 
Linee guida 
Struttura del piano di Antiriciclaggio 
3.1.3 Piano annuale di Risk Management 
Linee guida
Struttura del piano di Risk Management
3.1.4 Piano annuale di Internal Audit 
Piano di Audit pluriennale 
Linee guida 
Struttura del piano di Internal Audit
3.2 Il Risk Appetite Framework e le Operazioni di maggior rilievo 
3.2.1 Il Risk Appetite Framework
Responsabilità degli Organi aziendali e delle funzioni aziendali di controllo in rapporto al RAF 
3.2.2 Le Operazioni di maggior rilievo
Criteri per l’identificazione delle OMR 
La gestione delle OMR
3.3 Esternalizzazione di funzioni aziendali: linee guida
3.3.1 Ruolo degli organi aziendali in materia di esternalizzazione
3.3.2 Ruolo delle funzioni aziendali di controllo in materia di esternalizzazione
3.3.3 Esternalizzazione di funzioni operative importanti
Analisi organizzativa 
3.3.4 Modalità di esternalizzazione 
3.3.5 Il referente per le attività esternalizzate 
3.3.6 Delibera dell’Organo con funzione di supervisione strategica per le attività esternalizzate 
3.3.7 Esternalizzazione delle funzioni aziendali di controllo 
3.3.8 Esternalizzazione del trattamento del contante 
3.3.9 Esternalizzazione del sistema informativo in full outsourcing
3.3.10 Esternalizzazione di funzioni operative non importanti
Analisi organizzativa
Contrattualizzazione 
Ricontrattualizzazione
3.3.11 Reinternalizzazione 
3.3.12 Flussi informativi interni per la governabilità delle funzioni esternalizzate 
3.3.13 Presidi di controllo sulle funzioni operative importanti esternalizzate

Conclusioni

 

Appendice - Autovalutazione degli Organi aziendali - Gap analysis

 

Bibliografia